Le Grandi Brasserie

Situato tra il cimitero di Montparnasse, Place Denfert-Rochereau e l’Hotel Aiglon, il Quartiere Montparnasse ha conservato nel tempo lo spirito e il fascino degli anni '20.

X
Book your stay
1 Adulto
0-11 anni
0-3 anni
Nessun costo per bambini inferiori a 12 anni
Contatti la nostra reception
per qualsiasi informazione
+33 (0)1 43 20 82 42 Costo delle chiamate locali
la closerie des lilas

Quartiere popolare del XIX secolo, il quartiere di Montparnasse è stato il punto di riferimento per molti artisti internazionali, che hanno contribuito alla creatività dell'atmosfera che vi si respira e alla vivacità dei mitici ristoranti.

 

Un vivace quartiere del XIX secolo

Anticamente chiamato "Mont Parnasse" dagli studenti, in riferimento alla mitologia greca e alla collinetta oggi scomparsa, questo quartiere popolare del XIX secolo è rapidamente diventato un luogo d'arte effervescente. Evitato dai parigini, il Quartiere Montparnasse ha saputo attirare a sé numerosi artisti internazionali, che hanno scelto di vivere qui anche grazie agli affitti decisamente bassi. Qui si sono incrociate le strade di Pablo Picasso, Hemingway, James Joyce, Joan Miro e Guillaume Apollinaire.

 

Il quartiere è ufficialmente diventato la casa e il luogo di creazione di artisti del calibro di Ossip Zadkine e Antoine Bourdelle durante il XX secolo. Benché il quartiere si sia imborghesito nel corso degli anni, ha saputo conservare l'atmosfera festiva e vivace che anima i suoi vicoli e i suoi bar tipici. I più grandi ristoranti e le brasserie del secolo scorso permettono ai visitatori di fare un salto nel passato attraverso i luoghi frequentati dagli artisti dell'epoca. 

 

Grandi brasserie divenute delle vere e proprie istituzioni

 

Situato nel cuore del Quartiere Montparnasse, l’Hotel Aiglon vi invita a scoprire queste mitiche brasserie. La Coupole, tempio dell'Art Déco, è stata dipinta da 27 artisti nel 1927. Tra gli adepti di questo sontuoso ristorante è possibile citare Man Ray, Joséphine Baker, Picasso, Marc Chagall e Edith Piaf. Luogo amato dagli intellettuali del XIX secolo per la sua atmosfera intima da piano-bar, la Closerie des Lilas ha accolto personaggi del calibro di Samuel Beckett, Oscar Wilde e Modigliani. Infine, Le Dôme è diventato una vera e propria istituzione a Parigi, con i suoi rivestimenti in legno e le vetrate in stile Art Déco. Questo ristorante ha assistito al passaggio di uomini politici e srittori celebri, denominati "Les Dômiers" (gli uomini del ristorante Le Dôme), tra cui Max Ernst, Paul Gauguin, Ernest Hemingway e Lénine. Tutti hanno contribuito a rendere romantica l'atmosfera di questo luogo, in cui ci si abbandona volentieri gustando un pasto succulento.

Scelti per voi dal team

La Closerie des Lilas
"Da oltre 40 anni, luogo di appuntamento della Parigi artistica e politica dove si respira un'atmosfera jazz accompagnati dalle note del piano bar…"
171 Boulevard du Montparnasse - 75006 Parigi
Tel: 01 40 51 34 50
Visitate il sito web
L'Opportun
"Lo chef Serge Alzerat accoglie e fa scoprire ai suoi clienti i migliori vini del Beaujolais e della Valle del Rodano, accompagnandoli con le specialità di Lione."
62 Bd Edgar Quinet – 75014 Parigi
Tel : 01 43 20 26 89